Aspettando la MIG: il punto sul gelato

Oltre alla professionalità e alla creatività, il mondo del gelato artigianale rappresenta un comparto economico che garantisce lavoro, stabilità e sicurezza a moltissimi operatori, svolgendo anche un ruolo di grande importanza per quanto riguarda la promozione e la valorizzazione delle materie prime prodotte in Italia.

In attesa di incontrarci alla MIG, per la storica 60esima edizione, abbiamo fatto il punto sul mondo del gelato, il “nostro” mondo, con tanto orgoglio e con tutta la passione che – con voi – noi di MarcaGel mettiamo nel lavoro.

In Italia le gelaterie sono circa 39mila, di cui 10mila specializzate, 29mila attive in bar e pasticcerie con gelato artigianale: rappresentano un circuito che dà lavoro a 150mila addetti per un fatturato di 2,7 miliardi. Innovazione e tradizione, creatività e tecnica sono gli ingredienti di qualità della filiera in Italia, che è anche leader mondiale nei semilavorati con 42 imprese attive per un fatturato complessivo di 1,6 miliardi.

Un’analisi di Coldiretti su dati Eurostat evidenzia come la filiera del gelato artigianale abbia un forte impatto su tutto il settore agroalimentare, considerato che garantisce l’acquisto di circa 220mila tonnellate di latte, 64mila tonnellate di zuccheri, 21mila di frutta fresca e 29mila di altre materie prime, tra le quali spiccano eccellenze come il pistacchio di Bronte, la nocciola piemontese, la mandorla siciliana e i limoni di Sorrento.

A tutto questo si aggiunge il primato dell’Italia nella produzione di macchine e vetrine per gelaterie. Un sistema industriale che vede 13 imprese di macchinari controllare quasi il 90% del mercato mondiale, con un fatturato di 229 milioni, cui si aggiungono una decina di aziende specializzate nella realizzazione di vetrine, con un fatturato aggregato di 306 milioni.

Il sistema della gelateria artigianale made in Italy è diventato un modello da esportazione. L’Osservatorio Sigep, in collaborazione con Sistema Gelato, indica tra il 2017 e il 2018 un incremento medio del 4%: +11% nel Centro e Sud America, +8,1% in Medio Oriente, +4,1% in Asia, +1,8% in Europa, al netto dell’Italia.

Il gelato artigianale è anche un settore ad altissima componente di innovazione, rapido ad intercettare le tendenze di mercato, a sperimentare nuovi ingredienti e ad adattare un prodotto della tradizione a nuovi orizzonti: nel corso della MIG parleremo infatti di nuovi prodotti, di bio, di vegan, di superfood e di creatività, presentando le novità MarcaGel con le quali disegneremo insieme a tutti voi un prodotto che – fuori dall’idea di dessert – è diventato un vero e proprio alimento.