Una fiera dal 1980

Il Salone della Gelateria, della Pasticceria e della Panificazione artigianali giunge quest’anno alla sua 37° edizione.  Il 17 gennaio del 1980, per iniziativa dell’Ente Fiera e su suggerimento delle associazioni di artigiani richiedenti un adeguato supporto alle loro attività, il vecchio quartiere fieristico di Rimini ospitò l’evento che sarebbe diventato la più importante manifestazione italiana dei settori del gelato artigianale e della panificazione.
Fu quello un anno che cambiò la storia per gli avvenimenti, soprattutto politici, che ebbero luogo nel nostro paese e che diede altresì inizio ad una nuova epoca in tutto il mondo. Le giacche erano oversize, indossate con grosse spalline e il blazer, il capo per eccellenza, era portato con jeans a vita alta e rigorosamente Levi’s 501. Protagonisti indiscussi erano i fuseaux, i colori fluo e la bigiotteria; gli occhiali erano Ray-Ban, a goccia; il make-up era esagerato, e la donna…in carriera. Sono infatti gli anni della corsa al successo in cui la donna acquista sempre più importanza e indipendenza. Nella musica spopola Madonna, mentre John Lennon viene assassinato; Flashdance riempie le sale e fa sognare milioni di ragazzine, mentre in Giappone vede la luce uno dei videogiochi più famosi di sempre: Pac-Man. 
E il gelato, com’era il gelato negli anni ’80? Negli anni del tutto esagerato il gelato artigianale necessitava di un nuovo riconoscimento e di un po’ di attenzione, in quegli anni infatti era diventato artificiale ed il gusto si era standardizzato. Le ricette di un tempo ed un gelato più naturale sembravano dimenticati e continuava l’epoca dorata dei gelati industriali. Ed ecco che la nascita del Sigep in quel momento storico rivela tutta la sua strategica importanza. Già la prima edizione quell’anno attirò 30.000 operatori del settore reduci dal lavoro delle festività natalizie e bisognosi di effettuare gli approvvigionamenti per affrontare le successive feste pasquali e poi l’estate. E già in quell’edizione inaugurale diversi maestri pasticceri parteciparono ad una competizione che li vide produrre monumentali dolci raffiguranti le maggiori opere architettoniche del paese, mentre ben 138 gelatieri diedero vita ad una gara per eleggere i nuovi gusti dell’estate 1980.
Pur riconoscendo a Longarone la primogenitura fieristica (la MIG inaugura nel 1959) il Salone di Rimini si caratterizza innanzitutto per la posizione geografica centrale. Inoltre, diversamente dalla piccola Longarone, la cittadina è meglio attrezzata e maggiormente abituata all’accoglienza di ospiti nazionali ed internazionali. ll Sigep affianca l’attività tipica di esposizione di prodotti e novità ad iniziative volte a stimolare professionalmente gli artigiani dei tre settori, divenendo negli anni un contenitore di eventi, convegni e competizioni unico ed immancabile.
Tra gli appuntamento più attesi vi è senz'altro la 7° edizione della Coppa del Mondo della gelateria in cui 14 squadre provenienti da tutto il mondo e composte da professionisti della gelateria, pasticceria, cioccolateria e alta gastronomia si confronteranno su sette prove a tema. La mission della Coppa del Mondo della Gelateria consiste nell’esaltare l’eccellenza mondiale della gelateria artigianale di tradizione e scuola italiane, contribuendo allo sviluppo delle professionalità dei mestieri del gusto.
Al via quest’anno anche un'iniziativa che sottolinea il legame dell’evento fieristico con il territorio, per antonomasia legato al ciclismo: il Club “Gelaterie Amiche dei Cicloturisti”, a testimonianza di come il buon gelato artigianale, oltre ad essere squisito, sia anche una scelta nutrizionale corretta per chi fa sport (e non ve l'avevamo detto??).
Tantissimi ancora gli appuntamenti, tra cui anche la presentazione della quarta Giornata Europea del Gelato Artigianale in programma il 24 marzo 2016.
Cinque giornate da non perdere quindi, dal 23 al 27 gennaio...per sportivi, golosi, e curiosi. Scopri tutti gli appuntamenti al Sigep di quest’anno sul sito www.sigep.it.